Windows e il Ballot Screen

Il ballot screen è quella finestrella, in cui è possibile scegliere il browser che si desidera installare sul proprio sistema operativo, che a partire da Febbraio 2010 coloro che utilizzano sistemi operativi Microsoft hanno visto almeno una volta. Tale strumento è la soluzione trovata da Microsoft per rimediare all’accusa, mossagli dall’Unione Europea, di monopolio nel settore a causa dell’ imposizione di Internet Explorer come browser predefinito dei propri sistemi. In questo modo viene lasciata piena libertà all’utente di scegliere il suo browser preferito.

Secondo molti il ballot screen è uno degli elementi chiave che hanno recentemente portato la percentuale mondiale di diffusione del browser della casa di Redmond sotto il 50%, tuttavia recenti ricerche e indagini sembrano confutare tale ipotesi. Secondo questi dati infatti sembra che nessun browser concorrente abbia tratto beneficio da questo nuovo sistema, sia in ambito europeo che mondiale.

Gli analisti sono perlopiù concordi sul fatto che il calo delle preferenze verso Internet Explorer non dipenda dalla maggiore visibilità che gli altri browser hanno avuto tramite il ballot screen, ma dalla spietata concorrenza che si è ormai creata nel settore, con software sempre più ricchi di funzionalità e sicuri. Non è un mistero che Internet Explorer stia per perdere il suo primato tra i browser a favore di Mozilla Firefox, mentre nel frattempo altri browser cominciano a diffondersi in modo sempre più consistente, basti pensare che Google Chrome è cresciuto in Europa di circa il 6% da Gennaio 2010 ad oggi.

Le speranze di recupero di Microsoft si fondano sul nuovo Internet Explorer 9, a detta di molti il miglior browser mai sviluppato dalla casa di Redmond.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *