Un filtro antispam su Facebook

Il social network più diffuso al mondo sta per introdurre una novità: il filtro antispam. Tale filtro non è legato alla posta elettronica ma riguarderà le operazioni effettuabili su alcuni tipi di pagine in cui ognuno può pubblicare qualcosa (ad esempio le pagine che raccolgono fan). Queste pagine infatti sono ormai diventate ricettacolo di pubblicità, link a risorse dubbie e bufale. In esse nella barra orizzontale comparirà una nuova voce, accanto a quelle già presenti: spam. Cliccando su questa voce verranno filtrati messaggi, link e quanto altro sia rilevato come spam. In questo modo ogni utente potrà visualizzare, rimuovere o approvare tali elementi in qualsiasi momento.

Chiaramente una misura di questo tipo è efficace per pagine molto popolari e visitate, mentre gli amministratori di pagine meno popolari probabilmente già effettuano autonomamente vari controlli sui possibili interventi nelle proprie pagine.Il nodo focale di tutto ciò è l’individuazione di quali contenuti siano spam e quali non lo siano. Si tratta di uno degli aspetti più controversi del mondo dell’informatica che mette spesso in crisi anche algoritmi molto complessi. 

Infatti notoriamente i filtri antispam automatici funzionano male: o lasciano passare comunque troppo spam, oppure cestinano anche alcuni messaggi utili. Non si conosce quale tipologia di filtro utilizzerà Facebook, ma per essere sicuri di non incorrere nella trappola dei filtri occorre evitare nei post parole o espressioni come: free, gratis, risparmia, guadagnare, ecc.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *