Osservatorio sul mondo mobile in Italia

Il cellulare e i servizi di mobilità hanno cambiato la gestione delle reti amicali? Come si sono evoluti i comportamenti e le dinamiche nei luoghi e nel tempo grazie all’utilizzo di dispositivi mobili? Il mondo mobile sviluppa le relazioni esistenti e il proprio network di amicizie? Uomini e donne, giovani e adulti: che rapporto hanno con il loro smartphone?

L’ “Osservatorio Mobile”, presentato da Microsoft Italia e Nextplora con i risultati della prima indagine, ha cercato di scoprire quale ruolo ricopra oggi il cellulare nella gestione delle proprie reti amicali, quale vissuto ne abbiano gli utenti e in che modo i nuovi servizi di mobilità stiano cambiando le dinamiche sociali e individuali.

Il cellulare nell’era dei nuovi servizi di mobilità viene utilizzato per “mantenere vive” le proprie amicizie, per farne di nuove e, soprattutto per le donne, diventa uno strumento indispensabile per essere sempre raggiungibili e sicure in caso di emergenza e nella gestione degli appuntamenti della vita familiare.

Sono questi, in estrema sintesi, i risultati evidenziati dalla prima indagine dell’Osservatorio Mobile, “Il Cellulare e gli amici”, che prendendo in considerazione le nuove forme di comunicazione da cellulare (e-mail, Instant Messaging e Social Network), ha fotografato nuove abitudini di fruizione e non poche sorprese rispetto alle tipologie di utenza.

Il cellulare è ormai parte integrante della vita delle persone per gestire le loro passioni digitali anche quando sono in movimento. Per accedere al ricco mondo dei servizi online, oggi, gli utenti richiedono agli smartphone non solo innovazione tecnologica, ma facilità di utilizzo e accesso alla posta elettronica, ai Social Network, all’Instant Messaging, con costi alla portata di tutti”, ha dichiarato Fabio Falzea, Direttore Divisione Mobile Communication Business Microsoft Italia.

“Le forme di comunicazione caratteristiche di Internet migrano sul cellulare e consentono un ampliamento delle occasioni di relazione tra persone. Il cellulare sta contribuendo ad una profonda trasformazione delle nostre relazioni umane, rendendole ancora più sincrone, plurime ed ubique”, ha commentato Andrea Giovenali, Presidente Nextplora.

LE NUOVE FORME DI COMUNICAZIONE DA CELLULARE:

i servizi Internet spopolano e non solo fra i giovani. Per le donne sono ormai irrinunciabili.

Dal campione di utenti intervistati emerge che 5,6 milioni di utenti hanno utilizzato almeno una delle nuove forme di comunicazione (Instant Messaging, Social Network, e-mail) sul cellulare nei 3 mesi precedenti, con un incremento dell’8% rispetto al mese di luglio.

Gli utenti più assidui delle e-mail sono i 35-44enni che utilizzano questi strumenti ogni giorno (54% di chi utilizza la posta elettronica sul cellulare), mentre i 45-54enni almeno una volta alla settimana (98% degli uomini che usano la posta elettronica). L’Instant Messaging si rivela un trend soprattutto femminile (il 94% delle donne usa strumenti di messaggistica istantanea almeno 1 volta a settimana), ma molto diffuso anche fra gli over 45, mentre i Social Network catturano il pubblico tra i 35-44 anni (il 98% degli utenti visita un Social Network almeno una volta a settimana dal cellulare).

I motivi del successo di questi strumenti sono da ricondurre alla semplicità d’utilizzo ed alla velocità della comunicazione. Le donne in particolare hanno dichiarato che non ne farebbero più a meno. Tra i giovani invece c’è chi lamenta i costi, a volte eccessivi, dei servizi e la necessità di avere un cellulare tecnologicamente adeguato per utilizzarli. La sfera femminile inoltre incontra spesso difficoltà nella configurazione.

Attesa invece verso gli operatori di telefonia mobile affinché vengano definite tariffe chiare e trasparenti, che includano tutti questi servizi (flat). In particolare i più giovani cercano cellulari con questi programmi già pre-installati (32% degli intervistati) ed ottimizzati per i nuovi servizi di mobilità (27%). Le aspettative verso i produttori si concentrano invece su modelli che abbiano batterie più resistenti, schermi più grandi e costi più bassi per gli esemplari tecnologicamente adeguati.

INSTANT MESSAGING:

impazza anche fra gli over 45. Windows Live Messenger in testa.

Sempre in contatto con l’Instant Messaging! Un trend sempre in crescita che ti consente di comunicare in maniera facile e veloce, sia con persone che non possono usare il cellulare (ad esempio con chi si trova al lavoro ed è al PC) sia per mantenere i contatti durante le vacanze oppure per occupare i tempi morti (in coda e sui mezzi pubblici). E ad usarlo non sono solo i più giovani: l’Instant Messaging conquista in egual misura sia il popolo dei 25-34enni sia quello degli over 45.

E’ preferito agli SMS perché più immediato e consente di vedere subito chi è online. Tra i programmi più utilizzati Windows Live/MSN Messenger (43% di chi utilizza un servizio di messaggistica istantanea).

SOCIAL NETWORK
Il vero fenomeno sociale del momento sta riscuotendo un successo incredibile anche sul cellulare. Il 58% degli intervistati utilizza il cellulare principalmente per aggiornare il proprio status e visitare la pagina degli amici sul Social Network, il 53% per vedere foto, video e contenuti postati ed il 48% per inviare comunicazioni ai propri contatti.

Dalla ricerca dell’Osservatorio Mobile emerge che la maggior parte degli utenti (29%) visita i Social Network da cellulare per occupare i tempi morti. Ad esempio quando si trovano in coda oppure sui mezzi pubblici.

“Queste nuove forme di comunicazione però non sostituiscono le telefonate, sono cose diverse per comunicare con persone diverse”, dichiarano gli intervistati. In un giorno medio, infatti, chi utilizza e-mail, Instant Messaging o visita Social Network dal cellulare effettua e riceve regolarmente telefonate (43%) ed invia/riceve sms (35%).

IL CELLULARE:

via di fuga dalla solitudine, consolida le relazioni di amicizia e permette di farne nuove.

I nuovi servizi, rispetto alla classica telefonata, assegnano però al telefonino un ruolo significativo nella gestione delle amicizie, nella possibilità di consolidare i contatti esistenti e svilupparne nuovi. Per il 54% dei 16-24enni, grazie al cellulare è molto più facile stringere nuove amicizie e, per questo target così come per gli adulti gli adulti tra i 25 ed i 35 anni, il cellulare diventa via di fuga alla solitudine.

Il cellulare diventa quindi uno strumento per mantenere vive le proprie amicizie (39% degli intervistati), per essere sempre reperibili e raggiungibili (80%) e per sentirsi sicuri (56%).

Il telefonino consente di essere presente sempre nella vita dei propri amici, di avere compagnia anche quando ci si trova soli e di mantenere vive amicizie che altrimenti andrebbero perse. Un pensiero condiviso dal 68% di coloro che visitano i Social Network e dal 47% di chi utilizza l’Instant Messaging.

Il telefonino viene utilizzato in particolare per organizzare cosa da fare con gli amici (66%), parlare delle proprie passioni (12%) attraverso i Social Network (66%), ma anche per fissare appuntamenti (53%) e parlare di scuola o lavoro (39%) attraverso le e-mail.

IL CELLULARE:

la sicurezza per le donne.

Sicurezza è il nuovo sinonimo di cellulare. Lo dichiara il 48% degli intervistati, mentre per il 53% è tecnologia e per il 43% amicizia. In particolare, strumento d’amicizia per le 16-24enni, il telefonino rappresenta per l’universo femminile dalle 25enni alle over 45 la famiglia, la tranquillità ed appunto la sicurezza personale. È un oggetto funzionale grazie al quale è possibile essere sempre in contatto con i propri familiari, essere rintracciabili e chiamare in caso di emergenza.

In conclusione il cellulare e i nuovi servizi di mobilità (Instant Messaging, e-mail, Social Network) conquistano oggi il ruolo di catalizzatori e facilitatori delle relazioni amicali, che permettono di consolidare ed ampliare. Utilizzati inparticolare per decidere e programmare iniziative e incontri all’ultimo momento, chiedere aiuto e conforto ed essere sempre in contatto con gli amici (anche la sera o al lavoro) e la famiglia, permettono anche di gestire rapporti con chi non si frequentano di persona, garantendo all’utente la possibilità di scegliere se e quando essere disponibili.

Sintesi del Sondaggio

  • Per gli italiani il cellulare è carico di valenze positive: sicurezza, amicizia, famiglia, tranquillità, libertà e amore.
  • Analizzato un campione di 1.000 utenti attivi di telefonia mobile dai 16 ai 54 anni e un campione complessivo di 5.018 individui rappresentativi dell’utenza Internet nel periodo settembre-ottobre 2009.
  • I servizi Internet da cellulare continuano a crescere non solo fra i più giovani (+8% rispetto a luglio 2009): 5,6 milioni gli utenti che dal proprio cellulare mandano e-mail (i più assidui sono i 35-44enni), usano l’Instant Messaging (donne in primis: il 94% utilizza servizi di messaggistica istantanea almeno 1 volta a settimana, ma anche gli over 45) o visitano Social Network (il 98% dei 35-44enni accede a un Social Network almeno una volta a settimana).
  • Per le donne dai 35 ai 45 anni il cellulare è sicurezza, famiglia e tranquillità, mentre per le ragazze dai 16 ai 24 anni il telefonino diventa uno strumento per gestire le amicizie.
  • Per gli uomini dai 35 ai 45 anni, il cellulare è legato al lavoro mentre per i più giovani (dai 16 ai 24 anni) rappresenta uno status symbol ed è legato ai momenti di divertimento e svago.
  • I soggetti intervistati usano l’email dal cellulare per inviare allegati (il 69% di chi utilizza il cellulare per la posta elettronica nella fascia dei 16-24enni), l’Instant Messaging per mantenere contatti durante le vacanze, ingannare l’attesa e perché più immediato (e più personalizzabile, secondo il 41% delle donne che utilizzano servizi di messaggistica istantanea); i Social Network per cercare nuovi amici e recuperarne di vecchi.
  • I giovani cercano cellulari con programmi preinstallati (32% degli intervistati) e ottimizzati per i nuovi servizi Internet (27%); le donne chiedono maggiore facilità di configurazione. Tariffe flat e velocità di connessione, batterie più resistenti e schermi più grandi, costidegli smartphone più contenuti sono le aspettative più diffuse.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *