Microsoft presenta Visual Studio LightSwitch

All’inizio di Agosto Microsoft ha annunciato l’uscita di un tool molto interessante: Visual Studio LightSwitch. Questo strumento è stato presentato come un mezzo molto efficiente e veloce per sviluppare applicazioni basate sulla visualizzazione e gestione di dati.

LightSwitch permetterà di generare automaticamente interfacce utente in Silverlight impostando semplicemente un’origine dati valida e senza scrivere codice, nemmeno per i comandi di caricamento o modifica dei dati.

La versione beta di LightSwitch sarà disponibile a breve e scaricabile dal seguente link http://www.microsoft.com/visualstudio/en-us/lightswitch.

Tramite questo strumento sarà possibile interfacciarsi a sorgenti dati diverse come SQL Server, SQL Azure e SharePoint. Visual Studio LightSwitch in particolare aiuterà nel processo di creazione della sezione per l’accesso ai dati. L’idea è quella di semplificare lo sviluppo di determinati modelli di applicazioni, riducendone i tempi di implementazione.

Visual Studio LightSwitch si presenterà a tutti gli effetti come una normale versione di Visual Studio, ma la maggior parte delle funzionalità  verranno gestite in modalità visuale.

Una cosa molto importante è che le applicazioni create con questo strumento supporteranno l’esportazione dei dati su fogli Excel, facilitando in tal modo i processi di reporting dei dati.

Per tali motivi Visual Studio LightSwitch è destinato fondamentalmente a piccole aziende che non hanno esigenze di sviluppo di applicazioni particolarmente complesse e a sviluppatori, magari con poca esperienza, che hanno necessità di essere veloci nello sviluppo di determinati tipi di applicazioni. Tuttavia esso potrà rivelarsi un ottimo strumento di supporto anche per realtà di più grandi dimensioni.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *